7 Step per creare contenuti Evergreen di successo

La creazione di contenuti evergreen di alta qualità con una durata prolungata è una sfida comune a cui ora devono confrontarsi la maggior parte delle aziende digitali.

Che tu stia pubblicando guide o post di blog  , se i tuoi contenuti non hanno un’ obbiettivo andranno esauriti dopo pochi mesi. Questo è il punto.

La creazione di una strategia di contenuti che raggiunga il pubblico giusto, garantirà che i tuoi contenuti abbiano una longevità, creando un pubblico organico e, soprattutto, aiutandoti a supportare gli obiettivi del tuo business.

Segui questi passaggi essenziali per pianificare e creare contenuti evergreen per il tuo blog.

Argometenti trattati in questo articolo
1. Identificare il pubblico
2. Intraprendere la ricerca di parole chiave
3. Verifica dell’intento nella ricerca
4. Scopri la concorrenza
5. Scegli il giusto formato per i tuoi contenuti
6. Scrivi con uno scopo
7. Painificazione dei contenuti per il lungo termine

1. Identificare il pubblico

Come con qualsiasi forma di marketing, il primo passo del processo è capire il tuo pubblico. Il content marketing può essere un enorme spreco di risorse se non sai esattamente il tuo target. Lanciare la tua rete troppo larga attirerà un vasto pubblico , ma che offrirà poco valore alla tua attività. Quello che devi fare è evidenziare i tuoi lettori ideali ,che sono in definitiva, potenziali clienti.

  • Età –  a seconda dei servizi e delle competenze, è necessario sapere quale fascia d’età si adatta meglio. Che profilo di età colpisce i tuoi contenuti?
  • Sesso –  i tuoi contenuti si applicano principalmente a un singolo genere o entrambi?
  • Ubicazione –  i tuoi contenuti possono interessare persone provenienti da tutti gli angoli del globo o è meglio concentrarsi su un particolare paese o regione?
  • Istruzione / professione –  stai prendendo di mira studenti, lavoratori, imprenditori o pensionati? Conoscere il tipo di occupazione e il livello di istruzione ti aiuterà enormemente nella pianificazione dei contenuti.
  • Interessi – Cosa piace ai tuoi lettori ? Cosa guardano? Cosa mangiano? Conoscere i loro gusti può aiutarti ad adattare esattamente il tuo contenuto ai loro interessi.
  • Canali –  Infine, quali tipi di piattaforme utilizzano il pubblico di destinazione? Stanno semplicemente utilizzando app, social network o anche forum?

2. Intraprendere la ricerca per parole chiave

Una volta che hai una visione chiara di chi stai cercando di raggiungere con i tuoi contenuti, è tempo di raccogliere i dati e trovare le frasi e le parole giuste che attirano il tuo pubblico. Indipendentemente dal fatto che il tuo obiettivo sia attirare traffico organico o guadagnare terreno sui social media, le parole chiave sono vitali in ogni forma di content marketing.

Le parole chiave non solo aiutano i motori di ricerca a classificare i contenuti e a indirizzare “gratuitamente” Il traffico organico, ma attraverso l’associazione delle parole, indirizzano l’occhio umano ai tuoi contenuti e aiutano a migliorare le percentuali di clic.

Indipendentemente dal prodotto che vendi o dal settore in cui lavori, le parole chiave sono ancora di vitale importanza per i motori di ricerca e per i lettori.

3. Verifica dell’intento nella ricerca

Così ora conosci il tuo pubblico, sai quali parole vengono ricercate , ma cosa si aspetta l’utente quando vede o cerca quelle parole e frasi?

Trovare una parola chiave popolare con migliaia di ricerche mensili è una cosa. Ma trovare le parole giuste che rendono l’investimento nel tempo utile è un’altra …

Comprendere l’intento della ricerca è un’abilità incredibilmente potente quando si interagisce con il content marketing. Per il SEO moderno, ora questo è un requisito indispensabile. Può farti risparmiare giorni, settimane o addirittura mesi dalla ricerca delle parole chiave sbagliate che hanno valore monetario zero.

I Problemi da risolvere :

    • il tuo pubblico è solo curioso in cerca di informazioni
    • il tuo pubblico si trova in tutto il mondo e non è in grado di acquisire i tuoi servizi
    • Potresti aver raccolto di traffico verso il tuo sito, ma alla fine è molto improbabile che questo venga convertito.

Questo è il motivo per cui è importante verificare l’intento dietro le parole chiave che userai. Dunque non basta scegliere le parole chiave con i dati di traffico. Devi pensare a ciò che il lettore vuole quando le cerca.

4. Scopri la concorrenza

Prima di passare alla scrittura dovresti pensare a quale altri contenuti esistono già per il tuo particolare argomento. Questo aiuterà ad:

  1. Evitare di imitare la concorrenza , consapevolmente o inconsapevolmente!
  2. Capire qual è lo standard per l’argomento e cosa si aspetta il lettore per un determinato argomento.
  3. Essere in grado di fare qualcosa di meglio degli altri. Alcune semplici ricerche di Google sull’ argomento che intendi sviluppare , possono aiutarti a vedere quali contenuti offrono il meglio. Puoi anche usare uno strumento come Buzzsumo se vuoi guardare i tuoi concorrenti diretti o quali contenuti funzionano meglio sui social media.
    Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di creare contenuti di valore , preferibilmente che batte la concorrenza.

5. Scegli il giusto fornato per i contenuti

Quindi abbiamo visto la concorrenza, conosciamo il nostro argomento e ora abbiamo compreso completamente il nostro pubblico. È tempo di pensare alla struttura e al tipo di contenuto che vogliamo produrre in modo da poter passare alla scrittura.

Ecco alcuni esempi di formati di contenuto da considerare:

  • Elenchi
  • Tutorial / guida
  • Infografica
  • Presentazione
  • Confronto
  • Revisione

Non esiste un formato migliore che garantisca un traffico maggiore, condivisioni sociali o altro. La formula  ‘How to / Guide’ ad esempio, è perfetta per dare consigli dettagliati passo passo. Mentre un’infografica è consigliabile per comprimere un considerevole numero di dati in una grafica attraente.

Tutto dipende dall’obiettivo del tuo contenuto. Dovrai anche considerare la natura del tuo argomento e il tuo pubblico nel momento di decidere quale formato funzioni meglio.

6. Scrivi con uno scopo

Ora veniamo finalmente alla scrittura. Dobbiamo acquisire ciò che sappiamo sul nostro pubblico, trasmettere le loro intenzioni, usare le parole chiave giuste e battere la concorrenza producendo qualcosa di unico , che sia utile e evergreen.

Pensa sempre all’obiettivo finale del contenuto. Dimostrare la tua esperienza e la profonda conoscenza di un argomento è positivo. Tuttavia se non pianifichi in modo intelligente e user-friendly i contenuti per convertire i lettori, difficilmente otterrai i risultati sperati.

Con tutte le informazioni in mano acquisite nei passaggi precedenti, devi accogliere i tuoi lettori nel modo corretto.

  1. Tone + Narrative Style – adotta uno stile di scrittura che risuona meglio con il tuo pubblico e il tuo argomento. Dovrebbe essere formale, dal tono umoristico o puoi essere sarcastico?
  2. Lunghezza – quanto tempo dovrebbe impegnare un lettore nella sua lettura ? Determina la lunghezza in base all’argomento in questione. Un articolo inutilmente lungo potrebbe impedire a un lettore di trovare le informazioni che sta cercando.
  3. Profondità – non è la stessa cosa della lunghezza. No, la lunghezza è il conteggio delle parole, mentre la profondità è la qualità e il dettaglio che sono presenti nel testo. Se vuoi che il contenuto colpisca i motori di ricerca e illumini i tuoi lettori, assicurati di affrontare l’argomento in modo tale da non deluderlo.
  4. User-Friendly –  ricorda l’utente quando scrivi. Evita i  paragrafi lunghi e formatta il contenuto utilizzando i sottotitoli , il grassetto, corsivo, per semplificare la lettura.
  5. Call to Action –  utilizzando il buon senso e la sensibilità, devi decidere quanto aggressivo puoi essere con il tuo invito all’azione. Non vuoi sembrare invasivo o eccessivamente persuasivo.
  6. Considera anche l’utilizzo delle immagini – hai bisogno di immagini, esempi o screenshot? I tag alt assegnati alle immagini sono utili ai motori di ricerca, mentre i tuoi lettori potrebbero apprezzare di vedere un po ‘di colore e una pausa nel testo. Di nuovo, tutto dipende dall’argomento e dal formato e se hai le risorse per creare immagini utili.

7. Pianificazione dei contenuti per il lungo termine

Non tutti gli articoli che produci rimarranno rilevanti per l’eternità. Il mio consiglio è di fare attenzione ad ogni articolo che pubblichi se vuoi che il tuo sito cresca in modo organico. Il mio consiglio è quello di mappare i tuoi articoli.

La chiave è l’organizzazione. Puoi creare un documento Word che mappa solo la gerarchia di base, oppure puoi andare oltre , utilizzando Excel o un altro strumento per tenere traccia e organizzare tutti i tuoi articoli.

In questo modo, ti assicuri di non sprecare tempo e risorse producendo argomenti contrastanti e duplicati, che è un grosso problema per la maggior parte dei siti web oggi. L’attenzione dovrebbe essere sulla qualità, non sulla quantità. In caso contrario, si avrà un sacco di potatura del contenuto (pulizia) da eseguire in seguito.

In conclusione

I passaggi sopra menzionati possono essere utili per creare un solo articolo o cento!

Creare  contenuti evergreen, che abbiano una durata prolungata, non è semplice. Tutti i contenuti devono essere aggiornati prima o poi. Se cerchi di comprendere il tuo pubblico, le sue intenzioni e di produrre contenuti che soddisfano l’argomento nel miglior modo possibile, alla fine sarano utili ai tuoi obiettivi aziendali.

Se stai cercando di creare ottimi contenuti e hai bisogno di aiuto professionale, contattaci. Possiamo dare un’occhiata diretta al tuo attuale contenuto e consigliarti sulla migliore linea d’azione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *