Come creare un sito multilingue WordPress con WPML

Vuoi creare un sito multilingue e non sai come fare? Bene in questo articolo vedremo come creare un sito multilingue WordPress.
Per impostazione predefinita, WordPress non include funzionalità necessarie per creare un sito multilingue appropriato. Ecco perché in questo tutorial ti mostreremo come creare un sito WordPress multilingue con il popolare plugin WPML.

Perché creare un sito WordPress multilingue usando WPML?

Puoi usare WordPress in qualsiasi lingua tu voglia. È estremamente facile creare un sito Web in qualsiasi lingua.

I più famosi temi e plugin per WordPress sono tradotti o pronti da tradurre. Questo che rende facile per chiunque  creare un sito WordPress.

Tuttavia, per impostazione predefinita, WordPress può supportare solo una lingua alla volta. Che cosa succede se si desidera utilizzare più lingue su un sito per attirare un pubblico molto più ampio?

A seconda de servizio offerto , talvolta è necessario offrire il contenuto di un sito web in più lingue. Mentre le traduzioni automatiche come Google Translate sono un’opzione, spesso non è accettabile per la maggior parte delle organizzazioni professionali.

Una soluzione per creare un sito multilingua è installare WordPress nei sottodomini per ciascuna lingua. Tuttavia questa scelta potrebbe rivelarsi non del tutto corretta. Poiché dovrai gestire gli aggiornamenti e fare il backup di tutte le installazioni.

WPML (WordPress Multilingual Plugin) risolve questo problema consentendo al tuo sito Web di diventare multilingue. Puoi utilizzare la stessa installazione di WordPress per creare contenuti in molte lingue diverse.

Offre un’interfaccia facile da usare per la gestione delle traduzioni. Aggiunge anche opzioni di cambio lingua per i tuoi utenti.

Detto questo, vediamo come è possibile creare un sito WordPress multilingue con WPML in pochi minuti.
Ti consiglio di leggere anche l’articolo nel quale abbiamo elencato i migliori 9 plugin di traduzione WordPress. Ovviamente anche WPML è tra questi.

Creazione di un sito WordPress multilingue con WPML

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il plugin WPML (WordPress Multi-language). Per ulteriori dettagli, consulta la nostra guida su come installare un plugin di WordPress.

WPML è un plugin a pagamento, ma è di gran lunga l’opzione più completa. C’è un motivo per cui oltre 400.000 siti Web utilizzano WPML per creare un sito WordPress multilingue.

All’attivazione, il plugin aggiungerà una nuova voce di menu denominata “WPML” nel menu di WordPress. Cliccando su di esso per la prima volta ti porterà al wizard delle impostazioni del plugin.

WPML rileva automaticamente la lingua del tuo sito WordPress. Puoi cambiarlo ora se vuoi.

Clicca sul pulsante successivo per continuare.

Nella nuova schermata , ti verrà chiesto di selezionare le lingue che desideri attivare sul tuo sito. Seleziona semplicemente le lingue dall’elenco che vuoi aggiungere al tuo sito.

Se necessario puoi sempre aggiungere o rimuovere lingue in seguito. Dopo aver selezionato le lingue del tuo sito, fai clic sul pulsante successivo.

Ora ti verrà chiesto di aggiungere un cambio di lingua al tuo sito. Questo selettore di lingua consentirà agli utenti di scegliere una lingua per visualizzare i contenuti nella lingua preferita.

WPML ti consente di aggiungere automaticamente lo switcher di contenuti come widget della barra laterale, nel tuo menu di navigazione, o di visualizzarlo come un elenco semplice.

Inoltre, puoi anche scegliere di selezionare flag o testo per il cambio di lingua. Una volta effettuata la scelta, fai clic sul pulsante successivo.

Come passaggio finale, ti verrà chiesto di inserire la chiave del tuo sito. Se non ne hai ancora generata una, puoi fare clic sul pulsante “Genera una chiave per questo sito”.

Questo ti porterà al sito web di WPML, dove ti verrà chiesto di aggiungere il sito al tuo account WPML.

Una volta aggiunto il tuo sito, puoi fare clic su di esso per accedere alla chiave del tuo sito. Copia e incolla questa chiave sul tuo sito WordPress.

Questo è tutto. Hai completato con successo la procedura guidata di configurazione di WPML. Ora è possibile fare clic sul pulsante Fine per uscire dalla configurazione.

Aggiunta di contenuti multilingue in WordPress con WPML

WPML rende davvero facile tradurre tutte le aree del tuo sito WordPress in più lingue.

Sarai in grado di tradurre facilmente i tuoi post, pagine, tag, categorie e temi WordPress in tutte le lingue che desideri.

  • Articoli e pagine multilingue
    Basta fare clic sul menu dei post per visualizzare i tuoi post esistenti. Noterai le colonne delle lingue accanto ai titoli dei tuoi post.WPML presuppone che il contenuto esistente sia nella lingua principale del tuo sito. Mostra i pulsanti Aggiungi per ogni lingua accanto ai tuoi post. Fai clic sul pulsante Aggiungi sotto una lingua per tradurre un post.Puoi anche gestire le traduzioni modificando un post.Nella schermata di modifica dei post, noterai la nuova meta box “Lingua” per gestire le traduzioni.

    Puoi aggiungere tu stesso i contenuti tradotti oppure puoi aggiungere utenti e autori al tuo sito WordPress e fargli tradurre i tuoi contenuti per te.

    WPML offre anche un modo migliore per gestire gli utenti che lavorano come traduttori sul tuo sito web. Se acquisti il loro piano CMS multilingue, puoi utilizzare il modulo di gestione della traduzione.

    Il modulo di gestione delle traduzioni consente di aggiungere utenti come traduttori indipendentemente dal ruolo che hanno sul tuo sito WordPress. Tuttavia, questi traduttori saranno in grado di aggiungere traduzioni direttamente in WPML.

  • traduzioni per categorie e tag
    WPML ti consente di tradurre facilmente categorie e tag o qualsiasi altra tassonomia personalizzata che potresti utilizzare.Visita WPML »Traduzione tassonomia e carica le tassonomie personalizzate che desideri tradurre.Fai clic sul pulsante Aggiungi accanto al termine della tassonomia per aggiungere la traduzione.

Traduzione dei menu di navigazione

WordPress viene fornito con un robusto sistema di menu di navigazione. WPML ti permette di tradurlo proprio come faresti per tradurre un articolo o le tassonomie.

Visita Aspetto »Menu pagina sul tuo sito. Se hai più di un menu, seleziona il menu che vuoi tradurre.

Nella colonna di destra, vedrai il tuo menu con collegamenti per tradurre in altre lingue abilitate sul tuo sito.

Cliccando su una lingua creerai un nuovo menu per quella lingua. Sarà necessario aggiungere le stesse voci del menu come nel menu della lingua principale.

Se hai i tuoi post e le tue pagine nei menu di navigazione, dovrai prima tradurli. Successivamente è possibile aggiungerli dalle schede a sinistra nelle schermate del menu di modifica.

Non dimenticare di fare clic sul pulsante Salva per salvare il menu.

Traduzione di temi, plugin e altro testo con WPML

Il CMS multilingue WPML consente di scegliere tra traduzioni ufficiali di temi e plug-in o utilizzare un proprio traduttore di stringhe.

Vai a WPML »Pagina di localizzazione di temi e plug-in.

Per impostazione predefinita, verrà visualizzato “Non utilizzare la traduzione di stringhe per tradurre il tema e i plug-in” selezionati. Sotto di esso, vedrai un’altra casella per caricare automaticamente il file .mo del tema usando “load_theme_textdomain”.

È possibile selezionare questa casella per vedere se sono disponibili file di traduzione per il tema. Funziona solo con temi scaricati dalla directory dei temi di WordPress.org.

Questa impostazione non funziona per tutti i siti web. Non tutti i temi e plugin di WordPress hanno traduzioni disponibili. In alcuni casi le traduzioni sono di scarsa qualità o incomplete.

Ti consigliamo di utilizzare il modulo di traduzione delle stringhe di WPML per tradurre i plugin e il tema in modo corretto.

Questo modulo ti consentirà inoltre di tradurre campi personalizzati, widget e altre stringhe traducibili generate da WordPress.

In conclusione

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come creare un sito multilingue WordPress con WPML. Potresti anche voler vedere il nostro elenco di 40 strumenti utili per gestire e far crescere il tuo blog WordPress.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *