Come creare una pagina Pillar

Hai sentito parlare delle pagine pillar e dell’importanza che rivestono nel nuovo concetto di Seo. Vuoi sapere cosa è una pagina pillar e come si crea ? Bene in questo articolo ti spiegherò tutto sulle pagine pillar e i cluster di argomenti.

Una pagina pillar è una pagina di risorse completa che copre in profondità un argomento centrale e link a contenuti di alta qualità creati per gli argomenti secondari di supporto.

Questa pagina dovrebbe applicare le migliori pratiche SEO on-page , facendo riferimento all’argomento principale nel titolo della pagina, nell’URL e nel tag H1.

Idealmente, una pagina pillar si trova al livello più alto del tuo sito web in uno spazio che già riceve molto traffico organico.

La tua pagina pillar acquisirà autorità con un numero di link in entrata di qualità dal contenuto dei tuoi argomenti secondari.

Per garantire che tutto nella pagina possa essere scansionato dai motori di ricerca e scoperto dai potenziali utenti, la pagina pillar non dovrebbe avere nessun contenuto bloccato dietro un modulo o una password.

Prima di iniziare a configurare una pagina pillar, è innanzitutto necessario organizzare i contenuti in cluster di argomenti.

Cosa sono i cluster di argomenti

Il concetto di ottimizzazione dei contenuti relativi agli argomenti in base alla ricerca , dimostra che il 64% delle ricerche di Google sono ormai su quattro o più parole. Gli utenti fanno domande più complesse e si aspettano risposte contestualmente accurate, in base alla loro posizione e alla cronologia delle ricerche.

Google sta modificando progressivamente gli algoritmi, ma i due aggiornamenti più importanti in risposta a questo cambiamento nel comportamento degli utenti sono Hummingbird e RankBrain.

Hummingbird, lanciato nel 2013, ha significato il primo cambiamento radicale. Con questo aggiornamento Google prende in considerazione ogni parola in una query di ricerca, assicurando che l’intera domanda – l’intera frase , conversazione o significato – venisse presa in considerazione, piuttosto che singole parole chiave.

Il passo successivo verso la dipendenza da argomenti si è verificato con l’aggiornamento RankBrain di Google, lanciato nel 2015.

RankBrain è l’algoritmo di apprendimento automatico di Google progettato per comprendere il contesto delle query di ricerca delle persone basate su ricerche passate con temi simili.

Questo attira più parole chiave e frasi che sono associate alla query di ricerca per trovare i migliori risultati.

pagina pillar infografica

Come organizzare i tuoi contenuti in Topic Clusters

Al momento, il tuo blog è probabilmente strutturato con post singoli che vengono classificati per parole chiave specifiche. Questo rende difficile agli utenti trovare le informazioni esatte di cui hanno bisogno. Inoltre è più che probabile, che alcuni dei tuoi contenuti , stiano competendo nelle classifiche di ricerca per le stesse parole chiave.

Per creare cluster di argomenti, HubSpot suggerisce di fare un passo indietro e di pensare agli argomenti generali per cui ci si vuole classificare nel posizionamento organico. Quindi creare nuovi contenuti in base a parole chiave specifiche correlate a quell’argomento che si collegano l’un l’altro o rivisitare i contenuti per creare una autorità più ampia.

Come creare una pagina pillar

Non ci si può nascondere dietro il fatto che riorganizzare l’infrastruttura del tuo sito attorno ai cluster di argomenti è un lavoro molto lungo. Sicuramente non è qualcosa da fare in modo frettoloso. Inizia con un argomento e una pagina pillar, e usalo come terreno di prova prima di riorganizzare l’intero sito.

Il primo punto di riferimento dovrebbe essere l’utente del tuo sito o blog. Dalla sua ricerca esistente, o conducendo nuove ricerche, devi scoprire cosa stanno cercando, il che, a sua volta, determinerà l’indirizzo della tua pagina pillar.

Le pagine pillar devono coprire ampiamente l’argomento su cui ti stai concentrando per collegare tutto il contenuto del cluster pertinente, ma essere comunque abbastanza specifico da produrre una pagina pilar completa.

HubSpot suggerisce che 20-30 post correlati sono sufficienti per creare una pagina pillar.

Ora è il momento di creare la tua pagina pillar.

Potresti già avere una pagina che ha senso convertire in una pagina pillar. Ad esempio, Wp solution opera in tre settori di mercato: WordPress , Seo e Blogging , quindi per noi è logico creare pagine pillar per ognuno di essi.

Abbiamo iniziato con la nostra pagina pillar su come guadagnare con un blog. Vedrai che tutti i nostri contenuti  relativi a guadagnare con un blog sono raggruppati in un’unica pagina, con chiari richiami all’azione e collegamenti a tutti i case study, i post , le risorse e i video relativi all’argomento.

Ricorda, Wp solution ha le risorse e il personale interno per creare la struttura della tua pagina pillar. Ma se non hai l’aiuto di un’agenzia di marketing , non hai una pagina che puoi adattare, o ti senti un po intimidito dalla prospettiva di creare una pagina pillar, ecco alcuni suggerimenti di base :

  1. Definizione dell’argomento o termine che stai trattando
  2. Un sommario puntato o numerato
  3. Una parola chiave più specifica relativa all’argomento per ciascuno dei tuoi sottotitoli
  4. Contenuto che fornisce una panoramica (ma non esauriente) dei sottotemi discussi nella pagina pillar (quelli che comporranno i nuovi post del blog in seguito)

Ora hai la tua pagina pillar; hai bisogno di fare qualche ricerca per parole chiave (sì – le parole chiave sono ancora rilevanti). Scegli le parole chiave con un volume di ricerca elevato che copra diversi aspetti dell’argomento scelto e utilizzale per creare i titoli delle tue pagine.

Infine, tutto ciò che devi fare è continuare a scrivere contenuti regolarmente intorno alle parole chiave specifiche all’interno del vostro cluster di argomenti. Assicurati di collegare tutti i post futuri alla tua pagina pillar per creare un’esperienza di lettura semplificata e aiutare tutti i tuoi contenuti a posizionarsi più in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

In conclusione

Le pagine pillar non sono una bacchetta magica e il perseguimento di una strategia sui contenuti pillar potrebbe non essere la soluzione migliore per la tua azienda.

Le pagine pillar hanno molti vantaggi, come rendere felice Google, guadagnarti link, creare fiducia e guadagnare quote sociali.

Tuttavia sono dispendiosi in termini di tempo, difficili da correggere, non sono sostitutivi del normale blog e non offrono garanzie.

Se vuoi ricevere consigli sul fatto che il contenuto pillar sia l’approccio giusto per te o se hai domande sull’inbound  marketing , contattaci.

1 commento
  1. Paola
    Paola dice:

    Buongiorno a Voi,

    scrivo per ringraziare. I Vostri articoli sono molto chiari e, spesso, già dalle prime righe, ho trovato la soluzione al
    quesito posto.
    Desidero segnalare che non ho fornito il nome del nostro blog, in quanto è ancora in fase di costruzione. Non mancherò tuttavia di condividere i Vs contenuti non appena sarà pronto.
    Buon Lavoro!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *