Test di velocità del sito web

Vuoi eseguire un test di velocità del sito Web? La maggior parte dei principianti non sa da dove cominciare e cosa cercare per il test di velocità del proprio sito Web.

Esistono moltissimi strumenti di test della velocità di un sito Web online.
Tuttavia, tutti loro presentano risultati in un modo che diventa a volte incomprensibile per gli utenti non esperti.

In questo articolo, ti mostreremo come eseguire correttamente un test di velocità e i migliori strumenti per farlo.
Argomenti trattati in questo post
1. Test velocità sito Web: strumenti
2. Test velocità sito Web: come eseguirlo correttamente

Test velocità sito Web: strumenti

Esistono molti strumenti gratuiti e a pagamento per testare la velocità di un sito Web e strumenti di monitoraggio delle prestazioni. Ognuno di loro ha caratteristiche davvero interessanti che li contraddistinguono.

Non è necessario testare il tuo sito Web con un solo strumento.
È possibile utilizzare più strumenti ed eseguire più test per essere accurati.

Tuttavia, si consiglia agli utenti di utilizzare questi strumenti per migliorare le prestazioni del sito Web.
Cercare di ottenere un punteggio perfetto su questi strumenti è spesso estremamente difficile e quasi impossibile nella maggior parte dei casi per i siti Web.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di migliorare la velocità di caricamento della pagina per i tuoi utenti, in modo che possano godere di un’esperienza utente più rapida e soddisfacente sul tuo sito web.

Detto questo, diamo un’occhiata ai migliori strumenti per eseguire un test di velocità del sito Web.

1. IsItWP Website Speed Test Tool

test velocità sito webLo strumento gratuito di test della velocità del sito Web di IsItWP è lo strumento di test della velocità del sito Web più adatto ai principianti. Ti consente di controllare rapidamente le prestazioni del tuo sito Web, eseguire più test e analizzare i risultati per scoprire cosa sta rallentando il tuo sito Web.

Ricevi anche suggerimenti di miglioramento ben organizzati. È possibile fare clic su ciascuna categoria per visualizzare i passaggi che è possibile eseguire per risolvere i problemi di prestazioni. Il sito offre anche il monitoraggio del tempo di attività del server e altri strumenti utili per i proprietari di siti Web.

2. Pingdom

Pingdom è uno dei più popolari strumenti di monitoraggio delle prestazioni del sito Web. È facile da usare e consente di selezionare diverse posizioni geografiche per eseguire un test.

I risultati sono presentati con una panoramica di facile comprensione, seguita dal rapporto dettagliato. Ricevi suggerimenti per il miglioramento delle prestazioni nella parte superiore e nelle singole risorse durante il caricamento.

3. Google Pagespeed Insights

test velocità sito web googleGoogle Pagespeed Insights è uno strumento di monitoraggio delle prestazioni del sito Web creato da Google.
Fornisce report sulle prestazioni del sito Web per visualizzazioni mobili e desktop. Puoi passare da un rapporto all’altro e trovare alcuni problemi comuni a entrambi i rapporti e altri che Google consiglia di risolvere nella visualizzazione per dispositivi mobili.

Ricevi anche consigli dettagliati per ogni problema, il che è utile per gli sviluppatori. Tuttavia, lo strumento stesso è un po ‘intimidatorio per i principianti e gli utenti non sviluppatori.

4. GTmetrix

test velocità sito web coogleGTmetrix è un altro potente strumento di test della velocità del sito Web. TConsente di testare il sito Web utilizzando strumenti popolari come pagepeed e YSlow. È possibile modificare la posizione geografica e il browser creando un account.

Mostra report dettagliati con un breve riepilogo dei risultati. È possibile alternare tra i due strumenti e visualizzare i consigli. Facendo clic su ciascuna raccomandazione verranno forniti ulteriori dettagli.

5. WebPageTest

Lo strumento WebPageTest è un altro strumento di test di velocità online gratuito che puoi utilizzare. È un po ‘più avanzato rispetto ad alcuni altri strumenti sul nostro elenco. Tuttavia, ti consente di scegliere un browser e una posizione geografica per i tuoi test.

Per impostazione predefinita, esegue il test 3 volte per ottenere i risultati del test di velocità del tuo sito Web. Mostra una vista dettagliata di ogni risultato su cui è possibile fare clic per espandere e visualizzare il report completo.

6. Load Impact

Load Impact è leggermente diverso dagli altri strumenti di test della velocità del sito Web in questo elenco. Ti permette di vedere come il tuo sito web rallenta quando arrivano più visitatori contemporaneamente.

È un servizio a pagamento con un test gratuito limitato, che consente di inviare 25 utenti virtuali entro 3 minuti. La versione a pagamento consente di testare carichi di traffico maggiori. Questo ti aiuta a testare il test di velocità del sito web, testando anche come l’aumento del traffico influisce sul tuo sito web.

7. Uptrends

Uptrends è un altro strumento di test della velocità del sito Web gratuito. Ti consente di selezionare una regione geografica, un browser e passare da test mobili a desktop.

I risultati sono semplici e facili da capire in quanto mostra anche il tuo punteggio di Google Page nel riepilogo. È possibile scorrere verso il basso per i dettagli e esaminare le risorse per comprendere i problemi di prestazioni.

8. Byte Check

Byte Check è un altro controllo dei tempi di risposta del sito Web gratuito. È fatto appositamente per controllare la misurazione TTFB (tempo al primo byte), ovvero il tempo impiegato dal tuo sito Web per consegnare il primo byte di dati al browser dell’utente. È un modo molto efficace per testare quanto più veloce è il tuo server di hosting WordPress.

Puoi utilizzare uno degli strumenti sopra menzionati per verificare la velocità e le prestazioni del tuo sito web. Tuttavia, semplicemente eseguire i test da soli non sarebbe di grande aiuto.

Dovrai imparare come eseguire correttamente questi test e utilizzare i dati per ottimizzare il tuo sito web.

Test velocità sito Web: come eseguirlo correttamente

L’esecuzione dei test di velocità del sito Web non è garantisce dati esatti nelle prestazioni del sito Web.

Internet è come un’autostrada. A volte c’è più traffico o congestione che può rallentare.
Altre volte, puoi percorrerlo molto più velocemente.

Ci sono molti altri fattori che potrebbero influenzare la qualità e l’accuratezza dei risultati.
È importante eseguire questi test accuratamente prima di iniziare l’analisi dei dati.

Vediamo come eseguire correttamente un test di velocità del sito Web per ottenere risultati più accurati.

1. Run Multitest

Esistono diversi fattori che possono influire sul test di velocità. Anche se la maggior parte degli strumenti di test della velocità dei siti Web viene eseguita sul cloud alle velocità più elevate di Internet, ogni test mostra risultati leggermente diversi.

La differenza più importante che noterai è il tempo impiegato per scaricare la pagina Web completa.
Si consiglia di eseguire almeno 3 prove per avere un quadro più preciso.

È quindi possibile ottenere un risultato medio e utilizzarlo per decidere se il tuo sito Web deve essere migliorato.

2. Test da diverse posizioni geografiche

Se la maggior parte dei tuoi clienti visita il tuo sito Web dall’Asia, testare la velocità del tuo sito Web utilizzando server situati negli Stati Uniti non sarebbe l’ideale.

I risultati del test ti mostreranno un’esperienza utente diversa rispetto a quella che provano i tuoi utenti quando visitano il tuo sito web.

Ecco perché è necessario utilizzare Google Analytics per vedere da dove provengono i tuoi utenti. Successivamente, utilizzare tali informazioni per selezionare una regione geografica per i test.

Ad esempio, se hai appreso che la maggior parte degli utenti del tuo sito Web proviene dall’Europa, la scelta di un server di prova in Germania ti darà i risultati più vicini.

Se i visitatori del tuo sito Web provengono da tutto il mondo, puoi eseguire più test per scoprire come le prestazioni del tuo sito Web variano a seconda delle regioni.

3. Assicurarsi che la memorizzazione nella cache del sito Web sia attivata

Assicurarsi che la memorizzazione nella cache del sito Web sia attivata prima di eseguire i test. Ciò consentirebbe di testare la memorizzazione nella cache del sito Web e l’efficacia del miglioramento delle prestazioni.

Ora il problema è che alcune soluzioni di memorizzazione nella cache memorizzano la cache solo quando un utente richiede la pagina. Ciò significa che la cache impiega un po ‘di tempo per essere compilata e potrebbe scadere quando si eseguono i test.

Questo è il motivo per cui consigliamo WP Rocket. È il miglior plug-in per la memorizzazione nella cache di WordPress che ti consente di configurare la cache di WordPress con pochi clic e senza imparare cose tecniche.

La parte migliore è che costruisce in modo proattivo la cache del tuo sito Web, il che migliora significativamente le prestazioni del tuo sito Web. Consulta la nostra guida su come impostare la cache di WordPress usando WP Rocket per maggiori dettagli.

4. Controlla le prestazioni del tuo sito Web Firewall / Servizio CDN

Mentre i plugin di cache di WordPress possono fare molto, hanno sicuramente i loro limiti. Ad esempio, non può bloccare gli attacchi DDOS e i tentativi di forza bruta. Inoltre non fa nulla contro gli spambots, il che significa che le risorse del server vengono sprecate molto.

Qui è dove hai bisogno di Sucuri. È il miglior plug-in per firewall WordPress che migliora le prestazioni del server bloccando le richieste dannose.

Ora, normalmente, tutti i file del tuo sito web sono serviti dallo stesso server. Puoi migliorare questo aggiungendo un servizio CDN al tuo sito web.

Un servizio CDN consente di servire file di siti Web statici come immagini, fogli di stile e script attraverso una rete di server sparsi in tutto il mondo. Ciò riduce il carico del server sul tuo sito Web, lo rende più veloce e migliora l’esperienza utente per tutti i tuoi utenti.

L’attivazione del servizio CDN e del firewall migliorerà significativamente i risultati dei test.
Comprensione dei risultati dei test di velocità dei siti Web

Il parametro più importante che dovresti esaminare è il tempo impiegato per caricare il tuo sito web.

Questo è il parametro che colpisce maggiormente i tuoi utenti. Se il caricamento del tuo sito Web richiede più tempo, gli utenti potrebbero decidere di premere il pulsante Indietro, avere una cattiva impressione del tuo marchio e considerare il tuo sito Web di bassa qualità.

Se il caricamento del tuo sito Web richiede più di 2 secondi, consulta i rapporti dettagliati. Scopri quali risorse impiegano più tempo a caricare.

Di solito, si tratta di immagini, fogli di stile, caricamento di script da siti Web di terze parti, incorporamenti di video e così via. Si desidera assicurarsi che tali immagini vengano fornite dalla cache o dal servizio CDN.

Dovresti anche prestare attenzione a quanto tempo impiega il tuo server per rispondere a ciascuna richiesta e quanto tempo impiega a consegnare il primo byte.

Dovresti anche assicurarti che la compressione del browser (chiamata anche compressione gzip) funzioni. Ciò riduce le dimensioni dei file tra il tuo server e il browser dell’utente comprimendole.

Se la tua pagina contiene molte immagini e video, ti consigliamo di prendere in considerazione tecniche di caricamento differito, chiamate anche caricamento lento. Ciò consente di caricare il contenuto quando un utente scorre verso il basso e carica solo il contenuto visibile sullo schermo dell’utente.

Come sempre, vuoi sicuramente assicurarti che le tue immagini siano ottimizzate per il web usando uno strumento di compressione delle immagini.

Il secondo parametro importante che si desidera verificare è il TTFB (tempo al primo byte). Se il tuo server web mostra continuamente un tempo più lento al primo byte, potrebbe essere necessario parlare con la tua società di web hosting.

Tutte le migliori società di hosting WordPress come Bluehost, SiteGround e WP Engine hanno le proprie soluzioni di memorizzazione nella cache. L’attivazione della soluzione di memorizzazione nella cache del tuo host può migliorare significativamente i risultati del TTFB.

In conclusione

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come eseguire correttamente un test di velocità del sito Web e i migliori strumenti per eseguire i test. Potresti anche voler seguire la nostra guida passo passo alla velocità e alle prestazioni di WordPress per aumentare la velocità del tuo sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Don`t copy text!